>>10 libri food da regalare (o regalarsi) a Natale

10 libri food da regalare (o regalarsi) a Natale

mimettoadieta.it, mi metto a dieta

Hai già finito di fare tutti i regali di Natale? Se sì, complimenti. Se, come me, sei ancora in alto mare, ecco qualche idea last minute a tema culinario.

Regalare un libro è sempre un’ottima soluzione: risolve, quando non si sa cosa regalare, e se si tratta di libri di cucina, che sono spesso dei bellissimi oggetti, è sempre piacevole riceverli. Anche solo per ammirare le foto e immaginarsi a preparare quelle ricette squisite.

Per cui, con un libro, non si sbaglia mai!

Ecco quindi una selezione di 10 libri da regalare a Natale, tra quelli che più ci sono piaciuti quest’anno e novità uscite da poco.

Tutti in stile Mimettoadieta.it: attenti alla salute, alla cucina sana e con un occhio alla linea.

1. Le ricette della Buonanotte, di Valentina Scannapieco

mimettoadieta.it, mi metto a dietaUn bellissimo libro di cucina, pieno di fantasia e poesia, tra ricette disegnate, fotografate e commentate. Le ricette della buonanotte di Valentina Scannapieco (iFood, 16,90€) è un libro illustrato con 32 ricette da preparare prima di andare a dormire.

Per l’autrice, illustratrice e foodblogger, la sera è il momento migliore per cucinare, quando siamo avvolti dal silenzio della notte. E qui, complice il forno, avvengono fantastiche magie. Co-protagonista del volume è Occhi Ovunque, il fedele volpino dell’autrice, che chiede spiegazioni, si informa sugli ingredienti, regala pillole di saggezza.

Le ricette sono tutte da forno e sono divise tra ricette base, biscotti, crostate, piatti salati, e molte sono in chiave sana e light (senza burro, senza uova, senza glutine).

L’elemento in più: alla fine del libro vengono presentate le “Costellazioni di ingredienti di stagione” per guidare il lettore alla scelta di frutta e verdura di stagione.

Consigliato per: la mamma che vuole cucinare con i suoi bambini.

2. Gente che essicca, di Tauro Essiccatori

mimettoadieta.it, mi metto a dietaUn libro nato da una community su Facebook, che raccoglie appassionati di essiccazione, che si scambiano consigli, ricette e idee.

Attraverso 75 ricette, consigli e curiosità, Gente che essicca (edito da GCE, 16 €) è un viaggio nel mondo dell’essiccazione alimentare ed è la dimostrazione di come questo metodo di conservazione non sia una pratica di nicchia, ma molto versatile e diffusa.

Prima dell’avvento dei frigoriferi, infatti, era anche con l’essiccazione naturale che si conservava il cibo.

Il volume, nato per volontà di Tauro Essiccatori, realtà veneta che produce essiccatori domestici da oltre trent’anni, testimonia le numerose applicazioni: dal fare in casa il dado vegetale al creare chips di verdure, dallo sfornare meringhe, cialde e biscotti alla preparazione di risotti pronti all’uso e altri prodotti da conservare in dispensa e reidratare all’occorrenza.

L’elemento in più: una sezione del volume è dedicata allo chef esperto in materia di essiccazioni Paolo Dalicandro.

Consigliato per: l’amica che ama sperimentare sempre cose nuove.

Il libro per la sorella che non si accontenta, per il papà che vuole approfondire le verità scientifiche, per l’amica che ha paura di invecchiare… Ecco 10 idee regalo last minute attorno ai temi dell’alimentazione, della cucina sana e light, senza dimenticare la linea 

3. Fake News Alimentari di Stefano Erzegovesi, Caterina Rocco di Torredapadula, Alessandra Bosaia

mimettoadieta.it, mi metto a dietaFake News alimentari. 10 buone abitudini per orientarsi al meglio su cibo e alimentazione armonizzando mente e corpo di Stefano Erzegovesi, Caterina Rocco di Torredapadula, Alessandra Bosaia (Franco Angeli, 19 €) è un agile volume nato dalla collaborazione di tre psico-nutrizionisti del San Raffaele di Milano, il cui obiettivo è fare chiarezza e orientare i lettori su cibo e alimentazione, liberando il campo dai numerosi falsi miti alimentari (un tema che anche noi abbiamo già afforntato).

Gli autori percorrono due strade: da un lato, quella della conoscenza, raccontando la verità (scientifica) su temi importanti. Nel libro trovano quindi risposta diverse domande: qual è la piramide alimentare scientificamente accreditata oggi? Siamo diventati tutti intolleranti? Esiste la dieta “giusta”? Come si misura la “sazietà”?

Dall’altro lato, propongono la via della consapevolezza, dell’ascolto del corpo. È il mindful eating, pratica che ci insegna come comprendere quello che il nostro corpo ci dice nel momento in cui scegliamo i cibi e mangiamo. Se impariamo a leggere i nostri bisogni reali, scopriremo che non sempre corrispondono alle nostre abitudini, convinzioni, impulsi o ai racconti della pubblicità e della rete.

L’elemento in più: l’ultima parte del libro ospita un decalogo di buone abitudini.

Consigliato per: il papà che ama andare a fondo nelle cose

4. La dieta sinergica di Michael T. Murray

mimettoadieta.it, mi metto a dietaMedico naturopata, uno dei massimi esperti di alimentazione naturale, Michael T. Murray ha elaborato una dieta che aiuti le persone a vivere a lungo in salute e a perdere peso. Per farlo, ha incluso alcuni elementi da altre diete molto salutari, come la Mediterranea e quella di Okinawa e altre diffuse nel mondo e ha cercato di capire come combinare insieme gli alimenti, per farli lavorare in sinergia, affinché le loro proprietà curative siano più efficaci.

Da questa ricerca è nato La dieta sinergica (red!, 16 €) un libro che spiega di quali cibi nutrirsi e come abbinarli per potenziare l’effetto dei nutrienti, affinché migliori la biodisponibilità e l’assorbimento.

Il libro passa in rassegna le ultime scoperte scientifiche, elenca quali sono i cibi da consumare e quelli da evitare, consiglia quali integratori assumere e propone diverse ricette e un programma alimentare basato sulla dieta sinergica.

L’elemento in più: nell’ultima parte del libro, Il cibo come medicina, vengono proposti dei rimedi nutrizionali a molti disturbi comuni.

Consigliato per: l’amico che ama i rimedi naturali.

5. Mindful eating di Jan Chozen Bays (a cura di Paola Iaccarino Idelson)

mimettoadieta.it, mi metto a dietaUn altro volume che affronta il tema della consapevolezza legata al cibo. Mindful eating. Per riscoprire una sana e gioiosa relazione con il cibo di Jan Chozen Bays (Enrico Damiani Editore e Associati, 14 €) è un libro che espone un approccio assolutamente innovativo all’alimentazione.

Pediatra e maestra di meditazione, Bays ci accompagna in un viaggio che permette di riscoprire il rapporto con gli alimenti, utilizzando gli insegnamenti della mindfulness. L’obiettivo è aiutare i lettori a liberarsi dai sensi di colpa e dai conflitti che spesso accompagnano l’atto del cibarsi, uno dei più grandi piaceri della vita.

L’autrice insegna a mangiare con i sensi, sospendendo il giudizio e lasciando fluire le emozioni, toccando, gustando, assaporando i cibi.

Seguendo il suo metodo, si impara ad ascoltarsi meglio, a scoprire di quando abbiamo veramente fame e a capire cosa, quando e quanto mangiare.

L’elemento in più: con il libro, sono in regalo 75 minuti di meditazione.

Consigliato per: la sorella che si interroga sul perché delle cose.

6. La scienza della felicità di Mara Di Noia e Simone Salvini

mimettoadieta.it, mi metto a dietaLa scienza della felicità. Una ricetta semplice (Edizioni Enea, 16,50) di Mara Di Noia e Simone Salvini è un volume che affronta il tema del benessere psico-fisico e della sana alimentazione in chiave vegana. Gli autori, medico veterinario e terapisca alimentare lei e chef di internazionale lui, sono entrambi sostenitori dell’alimentazione vegana e sono fondatori della FunnyVeg Academy, la prima scuola di cucina 100% vegetale.

Il libro cerca di offrire una panoramica sul veganesimo come scelta di vita, mettendo insieme riflessioni scientifiche e ricette semplici e gustose.

Non mancano i consigli pratici per scegliere gli alimenti più adatti al nostro benessere e i suggerimenti per cucinarli.

Secondo gli autori sono sette gli ingredienti che non devono mancare: cereali integrali, legumi, verdura, frutta, semi e frutta secca, condimenti di buona qualità, alimenti fermentati.

Perché, sostengono, scegliere il cibo giusto è una via per la felicità, perché ci aiuta a essere soddisfatti di ciò che siamo e facciamo.

L’elemento in più: le ricette di Simone Salvini, che è stato per diversi anni executive chef del ristorante Joia di Pietro Leemann, unico ristorante vegetariano con la stella Michelin.

Consigliato per: il fratello che vuole provare la cucina vegana.

7. Mai più a dieta di Sara Farnetti

mimettoadieta.it, mi metto a dietaLa nutrizione come alleato numero uno del benessere e della longevità: da questo presupposto nasce il libro Mai più a dieta. Salute e longevità con la medicina di precisione (Bur Rizzoli, 16,90 €) di Sara Farnetti, specialista in medicina interna e nutrizione, già autrice di Tutto quello che sai sul cibo è falso.

Con la “nutrizione funzionale” la scrittrice propone un nuovo approccio alla dieta: che non è più finalizzata al dimagrimento e alla restrizione calorica, ma all’ottimizzazione dell’energia, al miglioramento dello stato di salute.

Il volume offre gli strumenti per selezionare e combinare correttamente gli alimenti, che devono essere scelti per fornire ai nostri organi ciò di cui hanno bisogno, riuscendo così a ridurre lo stato infiammatorio e invertire il processo di invecchiamento.

Mangiare bene quindi significa trovare le parole giuste per dialogare con il nostro corpo e i nostri geni.

L’elemento in più: i consigli #BeFunctional, che rendono pratica e semplice la nutrizione funzionale.

Consigliato per: la partner che ha paura di invecchiare.

8. La cucina delle erbe spontanee di Mariangela Susigan, Alessandro Gilmozzi e Lucia Papponi

mimettoadieta.it, mi metto a dieta60 erbe per 40 ricette: sono gli ingredienti di La cucina delle erbe spontanee di Mariangela Susigan, Alessandro Gilmozzi e Lucia Papponi (Giunti, 25 €), un libro che porta in tavola il meraviglioso mondo della natura, dei boschi e i loro tesori spontanei.

Gli autori sono due chef e una botanica, appassionati di foraging e fautori di una cucina del territorio innovativa, che sposa la ricerca e la valorizzazione delle materie prime.

Barba di capra, aglio ursino, silene bubbolina, pimpinella, luppolo, crescione d’acqua – solo per citarne alcuni – sono gli ingredienti che gli autori propongono di aggiungere ai nostri piatti. Basta conoscerli. Infatti sono le erbe spontanee le protagoniste del volume: oltre alle ricette, vengono presentate una a una nelle schede illustrate, che ne raccontano l’etimologia, il periodo di raccolta, l’habitat, come si usano in cucina.

L’elemento in più: il racconto fotografico dei luoghi meravigliosi dove gli autori fanno foraging, Caluso, in Piemonte, a due passi dal Gran Paradiso, e Cavalese, in val di Fiemme, nelle Dolomiti.

Consigliato per: il partner che vuole vivere a contatto con la natura.

9. Cucina Slow di Monica Giustina

mimettoadieta.it, mi metto a dietaI piatti da condividere con gli amici, quelli da gustare con calma e quelli con cui coccolarsi: sono alcune delle categorie del ricettario Cucina slow. Ricette di montagna di Monica Giustina (iFood, 22,90 €), architetta e foodblogger innamorata delle Dolomiti.

Le ricette contenute in tutto sono 100, divise per stagioni: si va dai Casunziei alle rape rosse da mangiare in inverno in un’occasione di festa (magari a Natale) agli Gnocchi all’acqua con pesto di tarassaco, zucchine, limone e feta da gustare in primavera; dagli Spiedini di verdura e pancetta, ideali per una grigliata estiva alla Zuppa di castagne, zucca e farro per una serata autunnale.

Per essere fruibile a tutti, ogni ricetta è contrassegnata da simboli che indicano la presenza o meno degli allergeni più comuni: se si tratta di una preparazione senza glutine, senza lattosio, per vegani o per vegetariani.

L’elemento in più: le ricette sono spesso accompagnate da note per sostituire ingredienti non graditi. Per esempio, per la preparazione di una frolla, gli intolleranti al lattosio, possono sostituire il burro con olio di semi, di riso o di cocco, riducendo al 75% il peso.

Consigliato per: la collega che appena può, fugge in montagna.

10. Coccola il tuo intestino di Eve Kalinik

mimettoadieta.it, mi metto a dietaL’ultimo è un libro di cui abbiamo già parlato, ma che ci è piaciuto tantissimo e quindi non può mancare in questa lista: Coccola il tuo intestino di Eve Kalinik (red! 19,50), nutrizionista londinese di origine polacca, racconta tutto ciò che bisogna sapere per avere un intestino in salute, cosa mangiare, cosa evitare e capire quali alimenti permettono al microbiota intestinale di prosperare. Perché i cibi non sono tutti uguali e alcuni sono meglio di altri.

I capitoli alternano una parte teorica, in cui l’autrice ci rivela il sorprendente mondo dei microbi e ci spiega quali sono i nemici dell’intestino, a una pratica, con gustose ricette, da realizzare con alimenti salutari, come gli alimenti fermentati, un toccasana per il nostro apparato digerente.

L’elemento in più: ogni capitolo spiega che ruolo svolge l’intestino per il nostro benessere generale.

Consigliato per: la cugina appassionata di fai da te

2018-12-21T10:48:27+00:00By |ALIMENTAZIONE|

About the Author:

Giornalista professionista e co-fondatrice di mimettoadieta.it. Mi sono occupata per anni di food e alimentazione per importanti testate nazionali. Sono stata un’adolescente in sovrappeso, fino a quando al liceo ho cominciato ad appassionarmi di educazione alimentare. Da allora ho iniziato a migliorare la mia alimentazione, perdendo naturalmente i chili in eccesso. E non sono mai più ingrassata. Oggi faccio parte di quelle persone che possono mangiare qualsiasi cosa senza ingrassare, suscitando l’odio vero da parte degli altri commensali 🙂 Su Instagram sono @saporhouse