>, STARE BENE>Come cambiare abitudini (e vivere la propria vita al meglio)

Come cambiare abitudini (e vivere la propria vita al meglio)

mantenere i buoni propositi, mimettoadieta.it

Quanti progetti facciamo durante l’anno? Andare in palestra, iscriversi a un corso di yoga, imparare una nuova lingua, mettersi a dieta

Iniziamo a gennaio con i buoni propositi per l’anno nuovo, proseguiamo a giugno pensando alla prova costume, e poi a settembre meditiamo di iscriverci in palestra… E cosi via. Un’infiintà di progetti iniziati, ma non portati a termine.

Se va bene, si seguono per qualche settimana, se va male, rimangono solo vane promesse.

Lo dimostrano i dati sul tasso di abbandono delle palestre: il 75 %.

L’aspetto negativo è che sono tentativi che ottengono l’effetto contrario: invece di migliorarci, di farci raggiungere i nostri desideri, ci deprimono e ci scoraggiano, tra sensi di colpa, delusione e rinuncia.

Il copione è sempre lo stesso, si ripete in un ciclo continuo: idea, inizio entusiasta, primi segni di cedimento, abbandono e scoramento.

Una via crucis che ci imbruttisce ancora di più, e non ci fa vivere la nostra vita al meglio, ma la sua brutta copia.

Quindi, viene da chiedersi: a è così difficile cambiare abitudini e realizzare i propri desideri? Iniziare un percorso di cambiamento e portarlo a termine?

No, se si seguono alcune regole, che ci aiutano a rimanere focalizzati e ci impediscono di trovare vie di fuga.

Continua a leggere, troverai tutti questi consigli nel post, che ti accompagnerà passo passo verso la tua nuova vita.

In più, alla fine dell’articolo, troverai un bonus da scaricare, che ti guiderà in questo percorso.

In questo post parliamo di:

1. Cambia mente e fallo naturalmente

Due sono i presupposti per riuscire a migliorare la propria qualità della vita: il primo è cambiare modo di pensare e crederci davvero.

Senza un profonda convizione, sarà l’ennesimo tentativo fallimentare. Mentre se siamo motivati, possiamo recuperare più facilmente se ci concediamo degli sgarri.

L’altro è modificare il proprio stile di vita nel modo più naturale possibile, senza portare grandi stravolgimenti. Se sentirai la fatica, se proverai nostalgia delle vecchie abitudini, ti autosaboterai e abbandonerai il nuovo percorso.

Senza questi due elementi, è inutile provare a cambiare. Meglio rimandare a quando ci sentiamo pronti.

cambiare modo di pensare, mimettoadieta.it

2. Definisci i tuoi obiettivi

È il punto di partenza: capire cosa vuoi ottenere. Prendi un foglio di carta e scrivi quello che vuoi e quello che desideri.

Scegli obiettivi definiti, dettagliati e descrivili in modo preciso e particolareggiato.

E scrivi in positivo, non in negativo.

Voglio arrivare a pesare xx, voglio mangiare cibo sano, voglio tornare com’ero prima del parto . Ti aiuta a visualizzare l’obiettivo e non perdere la rotta nei momenti di sconforto.

Stabilisci anche i tempi entro cui vuoi raggiungerli: la data di scadenza trasforma un sogno in un obiettivo e ti aiuta a tenere alta la motivazione.

Iniziare la dieta, iscriversi in palestra, fare yoga… Si comincia pieni di energia, ma dopo pochi giorni la motivazione ci abbandona e interrompiamo i nuovi progetti. Ma è così difficile cambiare abitudini e migliorare la qualità della nostra vita? No, se si seguono poche semplici regole che ci aiutano a rimanere focalizzati e tenere alta la determinazione. 

3. Non forzare i tempi

Gli obiettivi che scegli non devono essere troppo ambiziosi.

Se vuoi tornare in forma, dopo anni che non fai sport, non scegliere come obiettivo “correre la maratona di New York”, ma arrivare a correre 15 minuti di seguito in due mesi.

Piuttosto, definisci un obiettivo a lungo termine e tanti piccoli a medio termine.

Accelerare troppo i tempi è il modo migliore per fallire. Bisogna procedere per piccoli passi, per non sentire il peso del cambiamento.

E celebrati ogni volta che raggiungi una tappa che ti sei prefissato, te lo meriti. Guardati allo specchio e fatti i complimenti per quello che sei riuscito a fare.

Migliora l’autostima e giustifica gli forzi.

4. Una cosa alla volta

Non mettere troppe cose sul piatto contemporaneamente, altro elemento che porta alla sconfitta.

Ovvero, se fino a ieri hai mangiato pizza, pasta e pane raffinato e per te lo sport era solo quello visto in tv, non puoi diventare un paladino del cibo sano e del fitness in un giorno.

Vuoi cambiare più aspetti della tua vita? Scegli una cosa da cui partire e concentrati su quella.

Una volta che è entrata nella tua routine quotidiana, passa a un’altra.

5. Sostituisci, non eliminare

Eliminare da un giorno all’altro i comportamenti che ci hanno portato dove siamo adesso è un altro atteggiamento che porta all’insuccesso.

Meglio aggiungere, non togliere.

Se vuoi migliorare la tua alimentazione, non smettere di colpo di mangiare i tuoi cibi abituali, ma inserisci quelli sani. Non dire: “basta, non mangio più dolci a colazione”, ma “domani faccio colazione con la frutta fresca e secca”.

E aumenta progressivamente la frequenza, fino a quando diventerà la tua nuova routine e quella vecchia sarà l’eccezione.

Non la vivrai come una rinuncia e ti peserà meno.

6. Tieni un diario

Ormai lo avrai capito: scritto è meglio.

Tenere un diario del proprio percorso è utile perché lo rende concreto e misurabile. Da un lato, ci aiuta a rifocalizzare gli obiettivi e a trarne forza nei momenti di debolezza e cedimento, dall’altro ti permette anche di capire dove ci sono stati degli intoppi e dove puoi migliorare.

E poi scrivendo, si prende un impegno con se stessi. E rafforza la motivazione.

Per aiutarti in questa fase, abbiamo preparato un Diario del cambiamento da scaricare che ti accompagnerà in questo percorso. Lo trovi in fondo all’articolo.

diario del cambiamento, mimettoadieta.it

7. Pianifica le tue azioni

Va bene cercare di essere naturali, ma se vuoi davvero realizzare i tuoi desideri, un po’ ti devi forzare.

E l’unico modo per farlo senza crearsi alibi e scappatoie, è pianificare il percorso e le tue azioni. Devi creare una rete di comportamenti e azioni che inneschino degli automatismi e facciano entrare le nuove abitudini nella tua routine.

Fermati e ragiona su come è gestito il tuo tempo, su come sono organizzate le tue giornate e i comportamenti che vuoi modificare. Se riesci a creare delle nuove correlazioni tra le tue azioni e le nuove abitudini, sarà più difficile trovare vie di fuga.

8. Prendi un appuntamento (con te)

Passa dal macro al micro: dopo aver pianificato in generale il percorso, scendi nel dettaglio.

Scegli un giorno fisso (per esempio, domenica mattina), in cui ti dedichi 10 minuti e in cui programmi la settimana.

Definisci gli obiettivi della settimana, le cose da fare, e stabilisci quando e come farle. Sii specifico.

Quando andare in palestra, quando fare la lezione di yoga, i pasti dei prossimi sette giorni. Avere già tutto organizzato semplifica e libera risorse mentali.

Anche in questo caso, è preferibile scrivere.

Puoi farlo come meglio credi, altrimenti scarica il nostro Diario del cambiamento che trovi in fondo all’articolo.

raggiungere gli obiettivi, mimettoadieta.it

9. Crea associazioni costruttive

Chiediti perché vuoi cambiare e datti delle risposte (scritte, ovviamente).

Voglio andare in palestra perché fa bene alla mia salute, mi rende più tonica e migliora il mio umore. Per piacermi di più e sentirmi meglio. Per dedicare del tempo a me stessa…

Rileggi spesso queste risposte e ripetile dentro di te. Si radicheranno così profondamente in te, che diventeranno delle certezze.

E quando non riuscirai ad andare in palestra (se questo per esempio è il tuo obiettivo) sentirai che c’è qualcosa che non va e farai di tutto per recuperare.

10. Trova un fan

Scegli una persona a cui raccontare cosa vuoi cambiare e quali azioni stai per fare e affidagli il compito di motivarti quando sei meno convinta.

Autorizzala anche a sollecitarti e a scuoterti, senza paura di ferirti. Questo è un passaggio delicato, ma importante: tu non potrai rimanerci male, perché glielo hai affidato tu quel compito.

Dentro di te scatterà la molla della coerenza: hai preso un impegno e farai di tutto per portarlo a termine. Altrimenti, che figura ci fai?

Un’accortezza: non chiederlo al tuo partner, oltre al rischio di litigare, il principio della coerenza sarebbe meno efficace. Meglio un’amica/o fidata/o.

11. Fatti ispirare

Segui degli esempi positivi, persone che ti piacciono e che ti comunicano una sensazione di fiducia e positività.

Possono essere personaggi pubblici, colleghi o amici di amici. Seguili su Instagram e su Fb, cerca di replicare i loro comportamenti virtuosi.

Se ti trovi in difficoltà, chiediti come si comporterebbero loro al posto tuo e agisci di conseguenza.

12. Sii riconoscente

Nel diario, dedica sempre un piccolo spazio alle cose positive che ti sono capitate nella giornata e di cui sei grata.

A fine giornata, scegline tre ed elencale.

Non devono essere cose grandiose, possono essere piccoli gesti che ti hanno fatto sorridere, che ti hanno fatto stare bene o ti hanno emozionato.

All’inizio farai un po’ fatica o ti verranno in mente solo le cose più eclatanti, ma con il tempo diventerà sempre più semplice e ti scoprirai durante il giorno ad annotarti mentalmente le cose per cui essere grati.

L’effetto benefico sulla tua vita sarà notevole: scoprirai che sono numerose le ragioni per cui essere felici.

Anche in questo caso, puoi farlo come ti trovi meglio. Oppure, scarica la nostra guida in fondo all’articolo.

13. Hai sgarrato? Rialzati e riparti

Se hai saltato la palestra per qualche giorno, o hai interrotto la dieta per una settimana, non è una tragedia. Un incidente di percorso può capitare.

Quello che fa la differenza è come decidi di proseguire.

Riprendi il tuo percorso di cambiamento, dove l’avevi lasciato. L’importante è fare progressi, non diventare perfetti.

E non è una gara, è un percorso di cambiamento. Alcuni momenti saranno più facili, altri più difficili.

Ma soprattutto, se hai seguito tutti i 12 punti precedenti, le nuove abitudini saranno così radicate in te che non ti peserà riprenderle. Anzi. Lo farai naturalmente, proprio come volevamo che fosse. E non vedrai l’ora di riprenderti cura di te.

Chiudo questo articolo con una citazione sul fallimento molto bella di Michael Jordan, uno dei più grandi giocatori di basket al mondo:

“Avrò segnato undici volte canestri vincenti sulla sirena, e altre diciassette volte a meno di dieci secondi alla fine, ma nella mia carriera ho sbagliato più di 9.000 tiri. Ho perso quasi 300 partite. Per 36 volte i miei compagni si sono affidati a me per il tiro decisivo… e l’ho sbagliato. Ho fallito tante e tante e tante volte nella mia vita. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto”.

Jordan non si è fatto fermare dai tiri sbagliati. Ha continuato e continuato a tirare, fino a diventare il più grande.

cambiare abitudini, mimettoadieta.it

Le immagini sono: in apertura Hannah Olinger on Unsplash; sopra, Ross Findon on Unsplash; Aaron Burden on Unsplash; Marvin Ronsdorf on Unsplash; Levi Elizaga on Unsplash

BONUS IN REGALO: IL DIARIO DEL CAMBIAMENTO

Hai letto il post e vuoi mettere in pratica i consigli e le indicazioni per cambiare definitivamente le tue abitudini e vivere una vita più piena e ricca?

SCARICA IL DIARIO
Per scaricare il DIARIO del CAMBIAMENTO devi essere iscritto alla community di Mimettoadieta.it.
Se sei già registrato, lo trovi nella sezione PREMIUM insieme a tutti i contenuti ESCLUSIVI dedicati agli iscritti.
2018-11-20T20:14:20+00:00By |ARTICOLI CONSIGLIATI, STARE BENE|

About the Author:

Giornalista professionista e co-fondatrice di mimettoadieta.it. Mi sono occupata per anni di food e alimentazione per importanti testate nazionali. Sono stata un’adolescente in sovrappeso, fino a quando al liceo ho cominciato ad appassionarmi di educazione alimentare. Da allora ho iniziato a migliorare la mia alimentazione, perdendo naturalmente i chili in eccesso. E non sono mai più ingrassata. Oggi faccio parte di quelle persone che possono mangiare qualsiasi cosa senza ingrassare, suscitando l’odio vero da parte degli altri commensali 🙂 Su Instagram sono @saporhouse