dieta sana, alimentazione

Ogni volta che sento pronunciare la parola dieta mi scorre un brivido lungo la schiena. Anche a te? Eppure, questo è un approccio sbagliato, lo so. Perché il termine dieta deriva da quello latino, diaeta, che a sua volta deriva dal greco δίαιταdìaita, che significa “modo di vivere”.

Ed è esattamente il concetto che con Mimettoadieta.it vogliamo contribuire a diffondere.

Il modo in cui ci alimentiamo condiziona tutta la nostra esistenza: è il nostro carburante, ma riflette anche il nostro modo di affrontare la vita.

Quindi, quando parliamo di diete, l’obiettivo non deve essere solo quello di perdere peso, ma trovare un regime alimentare bilanciato, che ci faccia stare bene, che ci faccia sentire energici e in salute.

La classifica delle diete migliori per la salute

cosa mangiare per stare bene

Per questo, quando incontriamo notizie come questa siamo soltanto contenti: la dieta Mediterranea e quella anti-ipertensione (Dash) sono le migliori per la salute. Lo dice la rivista americana U.S. News and world report che ogni anno valuta le diete sotto diversi punti di vista e stila la classifica delle diete per per perdere peso, più salutari, commerciali… La classifica dei regimi che migliorano lo stato di salute ha messo in fila 40 diete e vede al primo posto la dieta mediterranea e quella Dash.
 Gli esperti analizzano i regimi alimentari in base a diversi parametri, come il bilanciamento, la facilità di seguire la dieta, l’efficacia contro le malattie e l’effetto dimagrante, a breve e lungo termine.

La dieta mediterranea e quella anti-ipertensione (Dash) sono le migliori per la salute. Invitano a mangiare frutta e verdura, favoriscono la longevità e limitano il consumo di grassi, zuccheri e sale

Cosa mangiare per stare bene

Quest’anno si sono classificate prime, pari merito, la dieta mediterranea e quella anti-ipertensione. Perché entrambe hanno il pregio di invitare a mangiare frutta e verdura. E se la dieta Mediterranea favorisce la longevità e contribuisce a contrastare malattie croniche, la dieta Dash limita il consumo di grassi, zuccheri e sale.

Segue, al terzo posto, la dieta Flexitariana, che è di base vegetariana, ma concede incursioni nelle proteine animali, mentre nelle ultime posizioni sono arrivate la dieta Dukan e quella chetogenica (di cui la Dukan è una variante), perché troppo restrittive e difficili da seguire.

Per quanto riguarda le classifiche delle diete commerciali e quelle per perdere peso, in entrambe si è posizionata in cima la dieta Weight Watchers.

Secondo gli esperti non esiste un regime alimentare che vada bene per tutti, l’importante è la sostenibilità sul lungo periodo.