Prosegue la nostra collaborazione con lo chef Antonio Vocale, che oggi ci propone una ricetta tipica della tradizione pugliese: la Purea di fave con cicoria. Un piatto che si prepara per il 13 dicembre, in occasione di Santa Lucia, e da mangiare durante tutte le feste di Natale i mesi invernali.

Un piatto semplice da cucinare, e molto gustoso, realizzato con ingredienti poveri: fave secche decorticate e cicoria, da accompagnare con dei crostini di pane. 

È anche ricco di proprietà: le fave sono un legume ricco di proteine, di fibra, di ferro e vitamina C (che però si riduce con l’essicazione).  Anche la cicoria è un’alleata dell’organismo: dal tipico sapore amarognolo, ha proprietà depurative ed è ricca di minerali e vitamine.

Ingredienti Purea di fave con cicoria

Dosi per 6 persone

350 g di fave sgusciate secche
300 g di cicoria
1 spicchio di aglio
sale q.b
pepe q.b
origano q.b
rosmarino q.b
olio evo q.b

Procedimento 

Sciacqua le fave e cuocile in circa 1 litro e mezzo di acqua per circa 50 minuti dall’inizio dell’ebollizione (oppure, in pentola a pressione, sono sufficienti 15 minuti dal fischio).

Durante la cottura, aggiungi pepe, origano, rosmarino e aglio. E al termine, unisci il sale e frulla il tutto aggiungendo un filo di olio.

A parte, prepara la cicoria: elimina le prime foglie esterne, togli i primi due cm del gambo e lavala con cura. Ora, versala in una casseruola con abbondante acqua bollente e cuocila per circa 15 minuti. Una volta cotta, scolala e tagliala a pezzettini, lasciando dei gambi per guarnire.

Mescola la cicoria nella purea di fave e versa il tutto nei piatti. Completa con la cicoria lasciata da parte e servi aggiungendo un filo di olio evo, e dei crostini di pane.

Foto di: Chef Antonio Vocale.


Emergenza COVID-19

Causa nuovo lockdown, abbiamo deciso di rendere GRATUITO l'accesso al nostro programma alimentare IN FORMA! Fai subito il TEST e torna oggi al tuo giusto peso.
PER FARE IL TEST, CLICCA QUI