idee per preparare zuppe e vellutate

Siamo ormai entrati nel pieno della stagione autunnale e anche le nostre abitudini alimentari stanno cambiando: insalatone e pasti freddi lasciano il posto a zuppe e vellutate, piatti caldi a cui non si può rinunciare quando fa freddo o dopo una lunga giornata di lavoro.

Anche perché poi diciamolo: sono facilissime da preparare e si possono cucinare con quello che c’è in frigo. Con ingredienti semplici e poco ricercati (patate, carote, zucchine,…).

Ma quali sono le differenze? Quali idee per portare a tavola un piatto di qualità? Quali sono le ricette migliori da preparare velocemente?

Di seguito tutto quello che c’è da sapere su zuppe e vellutate e una carrellata di ricette facili e veloci per tutta la famiglia, per coccolarsi, ritrovare un po’ di tepore e sperimentare nuovi abbinamenti.

ricette facili e veloci zuppe e vellutateZuppe e vellutate: le differenze

Per molti sono la stessa cosa e qualsiasi cosa che “fa brodo” viene catalogata nella stessa maniera. A dire il vero, invece, ci sono delle leggere differenze. Per prima cosa nella zuppa puoi cucinare insieme tutte le verdure che preferisci e servirla con crostini di pane tostato. La zuppa ha un aspetto per lo più denso e molto consistente, può essere preparata anche con i legumi e non è necessario frullarla con il mixer a immersione. Per il suo alto valore nutritivo, soprattutto se si scelgono fave, fagioli o lenticchie, viene considerata un pasto ricco e completo.

La vellutata, invece, è caratterizzata dalla presenza di due, massimo tre ortaggi. Inoltre, per la preparazione della vellutata non sono previsti i cereali. Quando si parla di vellutata l’abbinamento tipico è quello composto da patate e porri, oppure zucchine e patate o ancora patate e carote. Ciò non toglie che si possono sperimentare tanti altri abbinamenti e che ciascuno può personalizzarla aggiungendo spezie ed erbette a scelta, in base ai propri gusti.

Nella maggior parte dei casi, per la preparazione di zuppe e vellutate, è richiesta la presenza del brodo vegetale che puoi preparare con il dado già pronto. Oppure, se presti maggiore attenzione all’alimentazione e alla linea, puoi fare il dado vegetale in casa, da conservare nel congelatore e togliere fuori all’occorrenza.

Come preparare in casa il dado vegetale

Per esser certa di non rimanere mai senza, organizzati preparando in casa il dado vegetale.

Farlo è semplicissimo: procurati due gambi di sedano, una cipolla bianca, due carote e una patata. Taglia tutto a cubetti e disponi gli ortaggi in una padella con un filo di olio. Lascia rosolare per circa 20 minuti e aggiungi due cucchiai di sale, quindi continua a cuocere a fuoco basso.

Una volta cotte, metti le verdure in un mixer e frullale. Fai raffreddare e versa il composto su un foglio di carta forno. Suddividilo in tanti piccoli dadini e sistemali in un contenitore da mettere in freezer. Quando ne avrai bisogno, potrai prendere un dadino da versare direttamente nella pentola con l’acqua.

E ora che sai come preparare da te un buon dado vegetale, non ti resta che sperimentare queste buonissime ricette…

Comfort food per eccellenza, zuppe e vellutate sono l’ideale in inverno, quando il freddo si fa sentire e si desidera solo coccolarsi un po’. Facili e veloci da preparare, sono ricette salva cena (o salva pranzo), perché si cucinano con pochissimi ingredienti e pochi passaggi

1. Vellutata alla curcuma

Per questo piatto dal colore giallo/arancio procurati 3 carote grandi, due coste di sedano, una cipolla, possibilmente bianca, e una patata. Pulisci la verdura, tagliala a pezzi grandi e mettila in una pentola con acqua, aggiungi un po’ di prezzemolo, un pizzico di sale e un po’ di pepe. Quando l’acqua inizierà a bollire, aggiungi anche 3 cucchiai di curcuma e lascia cuocere a fuoco basso per circa 40 minuti, aiutandoti con un coperchio.

A fine cottura, frulla tutto con un mixer a immersione, quindi versa nei piatti, aggiungendo un filo di olio extravergine di oliva e, se gradito, un altro po’ di pepe nero.

2. Vellutata di castagne

Sapevi che le castagne possono essere usate per preparare una buona vellutata autunnale? Il procedimento è davvero semplice e veloce. Lava le castagne (circa 20 a persona), incidi la buccia con un coltello e falle cuocere per 40 minuti nel brodo vegetale.

Una volta cotte scolale e privale della buccia. Una metà riducila in purea aiutandoti con uno schiaccia patate, trasferisci il composto in una pentola, aggiungi le castagne ancora intere, due mestoli di brodo e lascia riposare a fuoco basso per circa 10 minuti. Solo dopo avere impiattato aggiungi un filo di olio extravergine di oliva.

3. Vellutata di verza

Se sei un amante della verza, l’inverno è il periodo migliore per gustarla. Le combinazioni sono tante, ma noi ti consigliamo di seguire questa ricetta e preparare una vellutata con i fiocchi.

Procurati circa 150 g di verza, lavala a taglia le foglie. Taglia anche a dadini una patata e una mezza cipolla. La cipolla puoi metterla in una pentola e lasciarla dorare qualche minuto con un cucchiaio di olio, quindi unisci la verza e le patate. Aggiungi un po’ di brodo caldo preparato in precedenza, regola di sale e pepe e lascia cuocere a fuoco basso, per circa 20/30 minuti.

A cottura ultimata, aiutati con un mixer a immersone per frullare il tutto, aggiungi un filo di olio extravergine di oliva solo dopo avere impiattato.

ricette vellutate facili e veloci

Per molte persone sono la stessa cosa, ma vellutate e zuppe hanno delle piccole differenze: le vellutate si fanno con pochi ortaggi, due o tre massimo, e non prevedono cereali e legumi. Mentre le zuppe possono contenere molte verdure, cereali in grani e lenticchie, fagioli e altri legumi

4. Vellutata di carote, curcuma e origano

Torna protagonista delle nostre ricette la curcuma, ma questa volta vogliamo proporti un abbinamento con le carote e l’origano, per portare a tavola un piatto buono e molto profumato.

Per prima cosa procurati un porro e taglialo a rondelle, lascialo rosolare con un filino di olio e un pezzettino di aglio che toglierai a fine rosolatura. Unisci del brodo caldo, un pizzico di sale e un giro di pepe. Aggiungi le carote tagliate sottili e lascia cuocere per circa 20 minuti, aggiungi la curcuma, fai asciugare ancora un po’, riduci tutto in purea e servi subito.

ricette facili e veloci per vellutate e zuppe

5. Vellutata di cavolo rosso

Anche l’occhio vuole la sua parte. Dopo aver portato a tavola piatti dal colore verde e arancio, non può mancare qualcosa di forte, come ad esempio il rosso. Il protagonista di questa vellutata è infatti il cavolo cappuccio rosso, insieme al porro. 

Procurane uno e affettalo a striscioline sottili (per la quantità regolati in base al numero di piatti da preparare e quindi eventualmente aumenta anche il porro). Scaldalo in una pentola e aggiungi un porro tagliato a rondelle. Lascia stufare unendo qualche mestolo di brodo vegetale. Se vuoi ottenere un piatto più denso aggiungi anche una patata tagliata a pezzetti, quindi regola di sale e pepe. A cottura ultimata riduci tutto in purea e servi subito con un giro di olio evo a crudo.

6. Zuppa di lenticchie

Le lenticchie sono i legumi che meglio si prestano per la preparazione di calde e gustose zuppe. Questa che ti proponiamo è semplicissima.

Procurati circa 200 g di lenticchie secche da mettere in ammollo (per il tempo, segui le istruzioni sulla confezione). Passato il tempo, scolale, mettile in una pentola, ricoprile di acqua e lasciale cuocere per circa 30 minuti aggiungendo un pizzico di sale, uno spicchio di aglio e un po’ di prezzemolo. Aggiungi anche 5 pomodorini schiacciati.

A cottura ultimata elimina l’aglio, lascia asciugare per altri 5 minuti e solo dopo avere impiattato aggiungi qualche altra fogliolina di prezzemolo e un giro di olio evo.

ricette facili e veloci zuppe e vellutate7. Zuppa ai funghi

In autunno non possiamo non portare a tavola i funghi. Quella che vogliamo proporvi è la preparazione di una buonissima zuppa a base di champignon freschi. Ma puoi farla anche con i porcini.

Per prepararla inizia col far rosolare in un tegame una mezza cipolla e uno spicchio di aglio con un filo di olio extravergine di oliva, quindi aggiungi qualche fogliolina di prezzemolo.

Elimina l’aglio, unisci 150 g di funghi e una quantità di broccoli a scelta in base al tuo gradimento, allunga con un paio di mestoli di brodo e lascia cuocere a fuoco basso per 20/30 minuti.

Intanto taglia a dadini un po’ di pane e fallo tostare in forno caldo per circa 10 minuti, e poi aggiungilo ai funghi e ai broccoli solo dopo avere impiattato.

8. Zuppa di porri e patate

Un classico della cucina invernale: la zuppa di porri e patate. Per la preparazione questa volta possiamo fare uso anche della parte verde dei porri che generalmente viene scartata.

Prendi due grandi porri, lavali e affettali, quindi mettili in un tegame con un giro di olio, aggiungi un pizzico di sale e qualche foglia di alloro fresco. Lascia cuocere a fuoco lento con il coperchio. Intanto taglia a dadini due patate grandi e uniscile ai porri, aggiungi anche qualche mestolo di brodo vegetale e lascia cuocere per circa 25 minuti.

Elimina le foglie di alloro, riduci tutto in purea e completa con una spolverata di noce moscata. Anche in questo caso puoi servire con crostini di pane tostato.

9. Zuppa di ceci

Un altro classico quando si parla di zuppe è quella con i ceci, con cui poi si può anche condire la pasta.

Procurati circa 200 g di ceci secchi e lasciali in ammollo per una notte, o per il tempo indicato sulla confezione. Poi trasferiscili in una pentola con acqua, qualche fogliolina di alloro e un pizzico di sale e fai cuocere per circa un’ora. Aggiungi qualche pomodorino schiacciato e cotto in padella con una cipolla e un filo di olio. Fai amalgamare il tutto fino a cottura completata e porta a tavola aggiungendo odori a scelta.

ricette zuppe con i legumi

10. Zuppa di orzo e patate

Per preparare una zuppa con i cereali, procurati 40 g di orzo perlato e una patata grande. In una pentola metti a rosolare un po’ di cipolla, quindi aggiungi la patata tagliata a tocchetti e l’orzo. Unisci qualche mestolo di brodo preparato in precedenza e lascia cuocere a fuoco basso per circa un’ora.

Sistema di sale e pepe e aggiungi odori a piacere in base ai tuoi gusti.

È una ricetta che puoi personalizzare a piacere, aggiungendo altre verdure di tuo gradimento.

Foto di: Unsplash, Pexels.


Emergenza COVID-19

Causa nuovo lockdown, abbiamo deciso di rendere GRATUITO l'accesso al nostro programma alimentare IN FORMA! Fai subito il TEST e torna oggi al tuo giusto peso.
PER FARE IL TEST, CLICCA QUI